Dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti dove consegue il diploma in scultura, sua prima passione, Michela Curetti decide di avvicinarsi alla decorazione di interni e, nel 1992, nasce MICHELACURETTI INTERIORDESIGN.
Si forma con l’esperienza diretta, lavorando a contatto con gli esperti del settore, nelle botteghe e negli studi manipolando con sapienza motivi e tradizioni diverse.

Si contraddistingue per la capacità di esser trasversale negli stili accostando elementi contemporanei classici e vintage rispettando il dna di ogni luogo e il gusto del committente. Confessa un archivio sterminato di opere nella mente, complice di uno stile raffinato e lineare.
Vermeer, Caravaggio, Delacroix …tanti gli artisti e i periodi che rivivono nel suo lavoro, soprattutto attraverso la lezione del colore e della luce, che usa come mezzi di espressione emozionale.

Concretamente progetta e lavora lo spazio in tutte le sue dimensioni con particolare attenzione alla ricerca di dettagli, colori, luci, tessuti, oggetti e mobili che lo rendano unico e suggestivo .
Peculiarità di Michela è la sua autonomia ed indipendenza rispetto alle varie “scuole di pensiero “, stili e mode , mantenendo così incontaminati la sua creatività e il suo linguaggio artistico.

After the studies at the Fine Arts Academy where she graduated in sculpture, her first passion, Michela Curetti decides to approach herself in interior decorating and, in 1992, she founded MICHELACURETTI INTERIORDESIGN.
She learnt through direct experience, working very closely to experts in the interior field, in emporiums and studios manipulating with wisdom different patterns and traditions.

She stands out for her skills to be transversal among styles combining contemporary, classic and vintage elements respecting the nature of every place and the customer’s taste. She keeps in mind a massive archive of artwork, with a refined and linear style.
Vermeer, Caravaggio, Delacroix …so many artists and periods come to life in her works, expecially through the lesson of color and light, that she use as a means of emotional expression.

Concretely she projects and works on space in all its dimensions with a particular emphasis in the research of details, colors, lights, textiles, objects and furniture that makes it unique and suggestive.
Michela’s peculiarity lies in her autonomy and indipendence from others “schools of thought”, styles and trends, that keep pristine her creativity and her artistic language.